Sul Pianeta delle fiabe si narrano storie che parlano ai piccoli cuori di amicizia, di famiglia, di affetti, suscitando emozioni e buoni sentimenti.
Là piante e animali hanno voce e ci accompagnano in un mondo fantastico dove crescere imparando sorrisi e abbracci che spesso durano per tutta la vita.

Oggi, probabilmente, qualcuno penserà che le favole non siano più di moda invasi, come siamo, dalle più strabilianti e moderne tecnologie.

Eppure, proprio in questo nostro tempo spesso crudele, abbiamo ancora più bisogno di fantasticare mondi quieti e incantati da conquistare lentamente, dove il bene sia possibile e dove le emozioni e i buoni sentimenti vincano sempre. Perché insegnano a credere nella speranza e aiutano a crescere forti per affrontare la vita.

A tal proposito, è uscito proprio in questi giorni un libretto dal titolo “Il pianeta delle fiabe”, Delta3 Edizioni.

Si rivolge ai bimbi più piccoli, quelli dagli occhi sgranati sul mondo, quelli che hanno imparato a leggere da poco e quelli che non sanno ancora farlo.

Come evidenziato nella sinossi del volumetto, le storie parlano ai giovani cuori di amicizia, famiglia, affetti e si imparano specialmente sorrisi e abbracci. I personaggi principali sono gocce di rugiada, pesciolini, stelle, luna, fatine dalle ali di miele, fragoline e si racconta persino una fantafiaba che trasporta addirittura su un altro Pianeta.

I disegni interni sono di Zarina Zargar, le fiabe di Renata Rusca Zargar, Enrico della Rocca, Samina Zargar e Zarina Zargar.

In conclusione, perché scegliere questo libriccino per i nostri bambini?

Perché i valori di bontà, generosità, giustizia, affetto, bellezza, amicizia, recepiti all’alba della vita non lasceranno più l’essere umano in formazione e gli daranno la forza di affrontare le difficili prove che incontrerà in seguito.

Infine, far leggere o leggere ai bimbetti un raccontino e osservare per un attimo il mondo attraverso i loro occhi spalancati e innocenti fa tanto bene anche agli adulti.

Per ulteriori dettagli ed ordini: Link al sito della casa editrice.

 

 

 

Articolo precedenteDomefast: energia ed emozione in “Mamma mia”, il nuovo singolo prodotto da Voluptyk
Articolo successivo“Ad oltranza” di Edoardo Calandra
Antonio Rossello
Antonio Rossello, è nato a Savona nel 1964 e vive ad Albisola Superiore (SV). Padre di Francesco. Laureato in Ingegneria meccanica all'Università degli Studi di Genova nel 1989, diploma di Laurea internazionale Dr. HC in Sociologia rilasciato dall’Università Internazionale U.P.T.E.A.G. il 24/04/2024 . Dopo il Corso Allievi Ufficiali di Complemento presso la Scuola Militare Alpina di Aosta, ha prestato servizio militare, nell'Arma dei Carabinieri come Ufficiale con il grado di Sottotenente nel 1989/90. Attualmente in congedo con il grado di Tenente. Tornato alla vita civile, dal 1991 è alle dipendenze dell’azienda elettromeccanica genovese ANSALDO ENERGIA. E’ stato in trasferta per lavoro in vari Paesi europei, del Medio Oriente, dell’Africa del Nord e dell’Asia . Ha retto diversi incarichi civili ed associativi: membro dell’Assemblea del Corsorzio Depurazione Acque di Savona, Consigliere della Sezione di Savona e del Gruppo delle Albisole dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA), prima Consigliere e, dal 2003 al 2011, Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) Sezione di Savona. Tra i promotori di varie iniziative a carattere sociale, culturale e patriottico promosse da ANC, ANA e Conferenza permanente dei Presidenti delle Associazioni d’Arma, Combattentistiche e Patriottiche della Provincia di Savona . Ulteriormente Socio dell’ I.P.A. (International Police Association), dell’U.N.U.C.I (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia), dell’A.I.O.C. (Associazione Insigniti Onorificenze Cavalleresche), della F.I.V.L. (Federazione Italiana Volontari per la Libertà) e donatore di sangue dell’A.V.I.S. Insignito dell’Onorificenza di Cavaliere della Repubblica (O.M.R.I.) nel 2007, Cavaliere di Ufficio del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio - Ramo Spagna (2024), Refendario con titolo Grande Ufficiale di 1^ grado di Giustizia (KCLJ-J) dell'Ordine Militare ed Ospedaliero di Lan Lazzaro in Gerusalemme - Malta nel 2022, dell’Attestato di Beneremenza dell’U.N.U.C.I , della Benemerenza Rossa A.V.I.S e dell’Onorificenza di Primo Livello dell'Associazione Italiana Combattenti Interalleati (A.I.C.I.). E’ stato coinvolto, come coautore, nell’Antologia “Alpini e Carabinieri al servizio dell’Italia” pubblicata da ANC ed ANA nel settembre 2002. Nel 2012 ha ricevuto la consegna della medaglia d’argento della FIVL. E’ attualmente Web Editor dei siti ufficiali di alcuni artisti ed autori locali, Presidente del Centro XXV Aprile, Presidente della Federazione Provinciale di Savona e della Sezione delle Albissole dell'Associazione Italiana Combattenti Interalleati (A.I.C.I.), Segretario della Federazione Provinciale di Savona dell'Associazione Nazionale Volontari di Guerra (A.N.V.G.), Presidente della Federazione Provinciale di Savona dell'Istituto del Nastro Azzurro, Segretario Associazione Nazionale Carabinieri Sez. Varazze e Socio ANCRI (ASSOCIAZIONE NAZIONALE INSIGNITI DELL'ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA), membro direttivo sindacale di categoria. Cofondatore della Rassegna multiculturale “Dal Mare alle Langhe fino al Monferrato”, dal 2013 ad oggi promossa dal Centro XXV Aprile, congiuntamente ad altre Associazioni e alle Amministrazioni di Bubbio (AT), Monastero Bormida (AT), Ponti (AL), Denice (Al), Albisola Superiore (SV), Albissola Marina (SV).